Back

Una personalità sicura di sé, uno stile fatto di scelte che non lasciano indifferenti e tracciano un ritratto unico e irripetibile. È l'atmosfera creata dall’ isola Intarsio in Rovere Corvino e le colonne Maxima 2.2 nella nuova finitura Tabià.
Questa nuova essenza dà risalto ai segni del tempo e alla storia antica del materiale che la origina: tavole di abete proveniente da recuperi di vecchie strutture alpine, risanato dalla sabbiatura e reso inconfondibile tramite una finitura ad olio di colore nero. Venature, imperfezioni, scalfitture diventano così protagoniste e si fondono in maniera armonica con il piano in marmo Sahara Noir. L'insieme conserva così un'originalità e una singolarità che distingue la composizione.

Elemento di continuità tra cucina e living è The 50's: il sistema libreria si evolve e diviene double-face, innalzandosi fino al soffitto e conquistando il centro della stanza. Si crea così un’architettura che lascia comunicare liberamente ambienti con diverse destinazioni d’uso grazie al gioco di pieni e vuoti, riflettendo uno stile di vita fluido e contemporaneo.

Una soluzione ideale per chi ricerca un modo diverso, meno tradizionale, di vivere la cucina e una perfetta introduzione all'area living, dominata da Dress up. L'innovativa soluzione per vestire le pareti è stata progettata da Garcia Cumini puntando sulla combinazione tra leggerezza e tecnologia. L'elemento ha una profondità di soli 22 cm e regala una percezione di grande ariosità e libertà: facilmente personalizzabile nelle dimensioni e nella composizione, può arredare anche un'intera parete o, ove necessario, ridursi allo sviluppo lineare della variante Dressup Line.

Uno degli elementi che amplificano la suggestione di Dress up è la combinazione con Art Collection, il prezioso decoro che amplifica la funzione originale dello schienale. Il pannello ospita in tal modo raffinati still life di gusto pittorico, opera della collaborazione con la fotografa veneziana Zaira Zarotti: composizioni vintage, in prevalenza floreali, che proseguono la tradizione delle nature morte rinascimentali. Il progetto ha previsto lo studio di vari soggetti, che sono poi stati adattati e riposizionati in base ai diversi formati dei moduli. Ogni scatto è stato dunque creato su misura e poi trasferito sullo schienale, trasformando quello che in origine era nato come accessorio, in un quadro.

L'ambiente creato dall'accostamento tra Intarsio, The 50's, Dress up e Dress Up Art Collection acquista nel suo insieme una forza e un'eleganza profondamente personali, stimolando emozioni e impressioni che mettono in risalto il gusto sofisticato di chi ci abita e la propensione verso un concetto di arredo che combini costantemente estetica e funzionalità.

 

Foto

A portrait of outstanding character
Atmosfere – Video 1